Banalità post weekend

Weekend impegnativo, che mi ha lasciato innanzi tutto un deficit di sonno che faticherò a recuperare.

Si fanno cose, si scoprono posti, ma soprattutto si conoscono persone.
Persone nuove, che d’improvviso amplificano le tue percezioni. Persone che credevi di conoscere e invece ti appaiono del tutto estranee, ma in modo positivo, come se d’un tratto si svelasse una loro nuova natura, più autentica.

Una lunga lista di cose scontate, riconsiderate però con una consapevolezza del tutto nuova:

  • l’alcol è molto più dannoso di quanto credessi
  • la droga è molto più dannosa di quanto credessi
  • l’amicizia, quella vera, è molto più vitale di quanto credessi
  • l’importanza della salute è molto più sottovalutata di quanto credessi
  • la vita è molto più fragile di quanto credessi
  • la felicità è molto più effimera di quanto credessi
  • il rancore è molto più perseverante d quanto credessi
  • il dolore è molto più recidivo di quanto credessi

Oggi più che mai potrei andare avanti a oltranza. Insomma, tutto è molto più qualcosa di quanto credessi.

Conseguenza inevitabile è che stamattina tutto mi sembra dannatamente banale. L’eco delle sensazioni di questo weekend inizia ad affievolirsi e, per quanto io mi scervelli, non sono ancora riuscita a trovare un modo per tenerle con me.

Questa cosa mi sta mandando in bestia!

Annunci
Categorie: Strano Pianeta | Tag: , | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “Banalità post weekend

  1. D’accordo su tutto, tra che su una cosa. L’alcol: non è dannoso!=P
    E comunque ti invidio, dal momento che io sono mesi che non provo più qualcosa del genere e così inevitabilmente sono mesi che tutto mi sembra estremamente banale. Evvvabbbbbè!=)

    Mi piace

    • Ammetto che sull’alcol sono d’accordo con te… Ihihih!!! ;P
      È che è stato un weekend strano… Ho incontrato una persona davvero speciale che mi ha dimostrato quanto ridicoli siano i problemi della quotidianità, e quanto spesso sminuiamo il valore della vita per motivi stupidi. Una di quelle storie che ci sembrano surreali, da talk show televisivo, almeno fino a quando non ci sbattiamo il naso in prima persona.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: