Che schifo!

Non ho mai trattato temi seri in questo blog, non per mancanza di sensibilità, ma perché sono convinta che, purtroppo, con le belle parole non si sia mai risolto niente.

Oggi però credo farò un’eccezione.
Perché ho voglia di urlare fino a farmi sanguinare la gola.
Perché ho voglia di prendere a pugni un muro fino a frantumarmi le ossa.
Perché ho voglia di darmi fuoco e lasciarmi bruciare fino a cancellare ogni segno del mio essere donna.

Ce l’ho con me stessa, perché sono donna.
Ce l’ho con la paura, perché ha sempre la meglio.
Ce l’ho con la rabbia, perché non posso esprimerla.
Ce l’ho con l’indifferenza, perché è l’unica alternativa possibile.
Ce l’ho con la violenza, perché è una fottuta maschilista.

Assistere a una furiosa litigata in treno.
Lei piange mentre lui continua a insultarla, dandole sberle e manate dappertutto, e minacciandola di cose ben peggiori una volta scesi dal treno.
Aver voglia di prenderlo a calci e invece restare paralizzata dalla paura di fare la stessa fine.
Sentire la bile che ribolle nello stomaco e ingoiare saliva per scacciare quel sapore acido.
Le mani formicolano per la tentazione di spaccargli la faccia e le unghie si conficcano nei palmi per non cedere, per non rischiare di attirare anche su di me l’idiozia dello stronzo.

Ma come dicevo, a cosa diavolo servono le parole?

Sei donna? Beh, arrangiati, sono cazzi tuoi!

Annunci
Categorie: Che Schifo!, La Creatura Uomo, PseudoNormalità, Sproloqui d'Inchiostro, Strano Pianeta, Vita, Vita da Pendolare | 12 commenti

Navigazione articolo

12 pensieri su “Che schifo!

  1. Storie di ordinaria follia, ahimè! Troppo frequenti.
    Non c’era nessun altro assieme a voi?

    Mi piace

    • Da dove ero seduta io, riuscivo a vedere solo altre ragazze, tutte con lo sguardo fisso carico di finta concentrazione, chi su un libro, chi sul cellulare, chi fuori dal finestrino.
      Un vagone carico di frustrazione…

      Mi piace

  2. Mi spiace per te, mi spiace per lei…

    Mi piace

    • Guarda, non so cos’avrei dato per poterlo pestare a sangue. So che alla violenza non si pone fine con altra violenza, ma con certa gente è inevitabile pensarla secondo la legge del taglione: occhio per occhio, dente per dente. E ancora, secondo me, sarebbe troppo poco…

      Mi piace

  3. Don(n)a

    Ho memoria di liti di fronte alle quali ero impotente, ero bambina ed ero figlia. Quella rabbia ad un certo punto è uscita ed è stata tutta contro di me.

    Mi piace

  4. mi spiace, sono brutte scene sia da vedere sia ovviamente per chi le vive.. e capisco il senso di impotenza.

    Mi piace

  5. Cavolo…nessuno ha detto niente!!
    No! Non ci credo!!

    Capisco ma….mi viene proprio in salita!
    Si parla tanto ma poi alla fine….che tristezza.
    Capisco che ognuno abbia reazioni diverse…ma che proprio nessuno nessuno sia intervenuto o abbia detto un “basta”…non mi va giù!
    O almeno chiamato qualcuno in servizi sul treno…
    Scusate, sono allibita!

    Mi piace

    • Marta non devi scusarti proprio di nulla.
      Come ho detto a luporenna, da dove ero seduta io, riuscivo a vedere solo altre ragazze, quindi era abbastanza improbabile che qualcuno intervenisse, ma questo non toglie la tristezza del fatto che un uomo sia più libero di una donna di esprimere ciò che pensa e ciò che è, nel bene e, purtroppo, anche nel male.

      Grazie di cuore per la tua indignazione!

      Mi piace

      • Conosco le mie reazioni. Ho avuto modo di notare che certe situazioni non le reggo con il silenzio. Eppure a silenzio pochi mi battono. E’ istintivo per me reagire alla violenza… dire qualcosa…
        Penso che tra la coppia non dovrebbe esistere questo tipo di atteggiamento anche se, lo capisco…sono affari loro.
        Ma non in pubblico.
        Perchè allora diventa un fatto anche mio.
        E mi dispiace che se, per assurdo dovesse capitare a me…nessuno intervenisse.

        Brutto mondo, questo…proprio brutto.
        Buona serata
        .marta

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: