Settembre: che sia la svolta??!

Могила Фёдора Михайловича Достоевского
Tomba di Fëdor Michajlovič Dostoevskij

Image Credit © Vera Marte

 

Niente. Sono ancora senza parole.

Per ragioni che mi sono ancora ignote, una volta conquistato il collegamento a internet in Russia, WordPress si è rifiutato di funzionare, quindi non ho potuto tenere un diario di bordo come avevo pensato prima di partire. Lo so, avrei comunque potuto scriverlo in cartaceo, o anche nelle note del melafonino, in modo che fosse già pronto per la pubblicazione, ma la sera il telefono era sempre scarico per le troppe foto e io ero più scarica del telefono per riuscire a tenere gli occhi aperti per più di poche righe, così alla fine non ho scritto nulla, o quasi.

Se ho intenzione di recuperare? Non lo so. Le sensazioni a caldo danno vita a scritti del tutto diversi da quelli che nascono da ricordi ormai già in fase di rielaborazione, quindi lascerò che le parole scorrano a caso, e vada come deve andare.

Forse è solo autosuggestione, ma le mie aspettative non sono state deluse: questo viaggio ha rappresentato una svolta, o almeno questa è la mia impressione al momento.
Mettermi alla prova “sul campo” col russo mi ha fatto venire ancora più voglia di continuare a studiarlo. Mi sono resa conto che posso sopravvivere, ma questo non è abbastanza, almeno non per me.
L’amore che il popolo russo ha per la cultura e l’arte in ogni sua forma è difficile da immaginare se non lo si sperimenta in prima persona. Mi sono sentita minuscola e ignorante, ma mi è tornata la voglia di scrivere come non la sentivo da tanto. Immergermi, anche se solo per 10 giorni, in una realtà in cui chi scrive, o si cimenta con qualunque altra forma d’arte, è ammirato e non considerato un pazzo visionario, mi ha fatto davvero bene.
Gli spazi immensi e le mille aree verdi ti fanno sentire a contatto con la natura perfino nel cuore della città, dove tutto rimane a portata di mano. L’ispirazione sembra nascondersi dietro ogni angolo, ovunque ci sono persone che leggono e gli artisti di strada sono un elemento fondamentale del “paesaggio” pietroburghese, da chi lo fa per raggranellare qualche rublo agli studenti che si esercitano.

Domani riprende la dieta e iniziano le telefonate per prenotare tutte le visite del caso. In Russia ho camminato talmente tanto che sono tornata con 3 kg in meno, ma le gambe ancora non funzionano, e questo mi spaventa e mi manda in bestia allo stesso tempo. Per fortuna, nel mio caso, la frustrazione si sta rivelando un’ottima materia prima che, una volta rielaborata, si trasforma in determinazione.
Ci sono posti che non mi sono potuta permettere di visitare, perché la quantità di scalini da affrontare era davvero eccessiva per le mie attuali possibilità, e la mia ranocchietta cresce, diventando sempre più veloce e sempre più pesante, e io non ho intenzione di perdermi nessun possibile gioco con lei solo perché il mio corpo ha deciso di dare di matto. Farò tutto il necessario per rimettermi in forma e il secondo round russo sarà perfino più avventuroso e temerario del primo, perché sì, prima o poi ci sarà un secondo round.

Insomma, tabula rasa e si ricomincia.

 

Buon settembre!!!
Всем доброго сентября!!!

Annunci
Categorie: AnarcoFamily, Arte Varia, Blog, Capita anche a me..., Dieta, Поток Сознания, Чернила, Flusso di Coscienza, Fotografia, Inchiostro, Ink, PseudoNormalità, Russia, Sclero, Stream of Consciousness, Vita | Tag: , , , , | 14 commenti

Navigazione articolo

14 pensieri su “Settembre: che sia la svolta??!

  1. Bentornata in questo paese…eh….messo male diciamo…

    allora che mi racconti….ma queste gambe com’è che fanno i capricci…spero niente di serio…
    uff…. mi spiace…

    Beh ci raccontarai prossimamente questa bella esperienza…

    buon domani
    .marta

    Mi piace

  2. (Si vede che ho letto prima l’altro di post? Ahahah)
    Comunque chebbello che sei tornata super-ispirata!
    Vedi?
    Avevi bisogno di cambiare aria, di vedere posti nuovi, e soprattutto di stare bene!
    Piuttosto..Tienimi aggiornata sulle visite, etc!

    Ps: quando ho letto “la ranocchietta sta crescendo” m’è preso un colpo XD

    Mi piace

    • Muahahah!!! XD
      Eppure mi segui da abbastanza tempo per sapere che la ranocchiola è la mia splendida Wonder Nipotina…

      Di sicuro la Russia mi ha fatto bene, ora speriamo di non cadere vittima della nostalgia, anche se non credo, dato che ho intenzione di tornarci appena possibile.

      Per le gambe, boh… Chi lo sa che cos’hanno?! Al momento mi sto mobilitando per prenotare visite e controlli, poi vediamo cosa salta fuori…

      Mi piace

  3. Bentornata, twin!!
    Sono molto contenta che il viaggio in russia sia stato all’altezza delle aspettative =) riguardo al Russo, io provo sempre un sacco di ammirazione per chi si impegna ad imparare le lingue, è una cosa che io non riesco a fare facilmente purtroppo… e per il resto, per le tue maledettissime gambe.. Mantienimi aggiornata, mannaggia! >.<

    Mi piace

    • Maggrazie my twiiiiin!!! ♥
      Da quel che ho letto anche tu ti sei fatta una vacanza mica male e sono proprio contenta per te!

      Per le lingue non ti crucciare, anzi, vedila così: io non sono riuscita a entrare a medicina… A quanto pare ognuna ha la sua strada.

      Le gambe… Come hai detto tu “maledettissime gambe”! Appena mi dicono qualcosa ti fo sapere.

      Mi piace

  4. ohhh la tomba di Fedor…meravigliaaaa!!! Ma dov’è????

    Mi piace

  5. Come direbbe la nerottola…

    DAJE

    😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: