Back to OPG.

back-opg

 

Ferie finite.

Non sono riuscita a fare nemmeno il 50% di quanto mi ero proposta.

La frustrazione è così tanta.

Ho letto poco, scritto pochissimo, riposato ancora meno e studiato nulla.
Ero sicura che 350 pagine sarebbero state troppo poche per una settimana, che la trasferta mi avrebbe ispirata facendomi riempire interi fogli di note, appunti e bozze varie, che avrei imparato almeno un paio di parole russe nuove al giorno, invece niente. Le pagine lette sono all’incirca un centinaio, quelle scritte poche facciate di annotazioni confuse, e i libri di russo non sono nemmeno usciti dallo zainetto.

Non sono pronta a tornare in ufficio.
Mi rendo conto che è la più scontata delle banalità, ma quel posto mi sta esaurendo, prosciugando, spegnendo, forse perfino di più dell’AnarcoPatia.
La necessità mi ha rinchiusa fra le mura di un privato e perverso OPG, che porta mortificazioni invece di soddisfazioni, rassegnazione invece di entusiasmo, esasperazione invece di propositività.
Sono esausta. Il fisico è più sfinito di prima, la ripresa della vita da pendolare e l’avanzare della stagione delle influenze di sicuro non porteranno nulla di buono. La mente non ha avuto tregua, la disperata e frenetica ricerca di un’alternativa non ha smesso un istante di logorarla.

I medici mi ripetono fino alla noia che dovrei riposare di più e stressarmi di meno, ma troverei davvero carino se mi dicessero anche come fare, dato che gli effetti collaterali dei farmaci continuano a imperversare indisturbati, dato che le più semplici azioni quotidiane mi costano una fatica crescente ogni giorno che passa, dato che il tempo che mi resta per fare le cose che mi rilasserebbero è pari a zero.

L’inchiostro si ostina a tacere.
Il cuore, stanco e demotivato, ha smesso di pomparlo nelle vene.
Quello rimasto in circolo è scivolato via poco a poco dalle irreparabili crepe dell’anima, in un lento ma inesorabile dissanguamento.

Vorrei piangere.
Fino allo sfinimento.
Ma non riesco più a fare nemmeno quello.

 
 

Rompiamo il Silenzio!

 
 

Annunci
Categorie: Abisso, Blog, Buoni Propositi, Поток Сознания, Чернила, Flusso di Coscienza, Inchiostro, Ink, Malattie Rare, PolimioVita, PseudoNormalità, Rompiamo il Silenzio, Sclero, Stream of Consciousness, Vita | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Navigazione articolo

6 pensieri su “Back to OPG.

  1. Rompiano il silenzio e chiediamo non solo medicine ma anche supporto psicologico!
    Che diamine, a parole sti medici sono propri bravi… 😦
    ufffff

    Coraggio, coraggio e coraggio….forza. non pensare all’inverno, vivi questo dolcissimo settembre con serenità

    un caro saluto
    .marta

    Liked by 1 persona

    • Parole sante, cara Marta, ma il meccanismo è questo: se la diffusione di una patologia non supera determinate percentuali, suscita scarso interesse e, di conseguenza, scarsi riconoscimenti e scarsi servizi vari di supporto. L’AnarcoPatia rientra fra queste quindi, pur avendo diritto all’esenzione sulle visite e sui farmaci, non è previsto alcun supporto psicologico.

      Per quanto riguarda l’inverno, in realtà non mi dispiace, sono solo un po’ preoccupata per la classica ondata influenzale a causa del mio estrosissimo sistema immunitario. L’inverno scorso ho fatto due polmoniti e un’otite perforante: non proprio un’esperienza piacevole… -.-”

      Ma non ci si arrende, semplicemente ogni tanto ci si sfoga per scongiurare il rischio di un’implosione… 😉

      Buona serata! :*

      Liked by 1 persona

      • Lo so che non ti arrendi ma tutti si ha bisogno di supporto a mio avviso non è la percentuale della patologia ma di come uno l’affronta o meno, oppure come è messo ad anticorpi e autostima…
        boh…io la penso così…

        Comunque scrivere fa bene: continua che io leggerò e, prometto, non romberò più l’anima… :)))

        ciao Vera!

        Liked by 1 persona

  2. Bontà tua :))

    Liked by 1 persona

  3. Quoto al 100% quello che ha detto tramedipensieri e ti faccio un grosso in bocca al lupo. E se può aiutare, ti regalo un sorriso. è la medicina per la quale non serve esenzione, è gratuita e fa davvero guarire.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: