Giornata Mondiale del Malato Reumatico 2015

giornata-mondiale-malato-reumatico

Image Credit © VeRA Marte

 

Ieri, 12 Ottobre, si è celebrata la Giornata Mondiale del Malato Reumatico e per la prima volta, dopo quasi due anni, ho deciso di provare a partecipare a un evento organizzato per l’occasione: un’esperienza che non credo ripeterò tanto presto.

Tre ore e mezza di dati, numeri e paroloni, oltre 150 patologie, tutte caratterizzate da un sintomo principale comune: il dolore costante.

Non una parola sull’AnarcoPatia.
Bisogna fare informazione, formazione e prevenzione sulle malattie più diffuse, non resta tempo per parlare anche di quelle rare.

La sala è piena e l’età media dei partecipanti, a occhio e croce, sembra partire dal doppio della mia per poi andare a salire. La cosa mi sconforta abbastanza, ma cerco di non darlo troppo a vedere.
Iniziano gli interventi dei vari specialisti. Ripetitivi per chi e già coinvolto, troppo carichi di nozioni specifiche per chi non lo è, di sicuro interminabili per tutti.
A metà vorrei andarmene, non so nemmeno io se più per il sonno o per la noia, ma mi concentro sul pensiero del piccolo rinfresco in programma a fine evento e porto pazienza.
Dopo un tempo che sembra infinito, i microfoni tacciono. Più di metà delle persone se ne sono già andate, ma tutto sommato questo significa più pizza, salame, patatine e torta al cioccolato da rubacchiare al buffet.

L’AnarcoSocio sfodera 10 € per regalarmi uno dei ciclamini in vendita per la raccolta fondi. Lui non vuole saperne dei 5 € di resto che gli spetterebbero, ma la signora al banchetto vuole saperne ancora meno di accettare dei soldi extra, dato che fatturano ogni singolo euro, così me ne torno a casa con ben due ciclamini. Non ho idea di come si curino, non ho mai avuto il pollice verde, ma sono proprio belli, quindi mi impegnerò a fare del mio meglio.

 

miei-ciclamini

I miei ciclamini! ^_^
Image Credit © VeRA Marte

 

Per fortuna la serata si è conclusa in tranquillità, una pizza ultra farcita seguita da “Il castello errante di Howl” di Hayao Miyazaki, che mi sono goduta standomene raggomitolata sul divano sotto una coperta con l’AnarcoSocio, che sonnecchiava beato.

Gli ostacoli sono all’ordine del giorno, e pur con tutta la buona volontà non sono sempre semplici da affrontare; le difficoltà che si aggiungono a quelle di per sé inevitabili della quotidianità sono tante, ma ancora adesso, a distanza di quasi due anni dall’inizio di questa (dis)avventura, credo che la cosa più ostica da gestire sia la perversa contraddizione fra la non-abitudine a pensarmi malata e il non riuscire a pensarmi in nessun altro modo.

 
 

Rompiamo il Silenzio!

 
 

Categorie: Blog, Поток Сознания, Flusso di Coscienza, Malattie Rare, PolimioVita, PseudoNormalità, Rompiamo il Silenzio, Stream of Consciousness, Vita | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti

Navigazione articolo

3 pensieri su “Giornata Mondiale del Malato Reumatico 2015

  1. Bellissimi ciclamini, allietano l’animo da soli figuriamoci ricevuti con questo bel gesto…
    Un abbraccio resistente 🙂

    Rompiamo il silenzio, sempre!
    ciao
    .marta

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: Chi l’avrebbe detto… | Fuochi Anarchici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: