Io e i Buoni Propositi. #9

писать-scrivere

 

Richard David Bach ha detto:

«Uno scrittore professionista
è un dilettante che non ha mollato.
»

Stando a questa affermazione, diventata famosa negli anni, io sono un’autentica scansafatiche!

Non posso fare a meno di prendere atto, con grande disappunto, che sono passati ormai sei anni dalla mia ultima pubblicazione.
Quel che doveva essere un incoraggiante trampolino di lancio, si è invece rivelato un episodio entusiasmante, ma isolato.
A mia difesa, però, posso almeno dire di non aver mollato, ma solo rallentato il ritmo. È difficile tenere duro quando le dita non rispondono e i pensieri sono offuscati dai farmaci, ma ce l’ho messa tutta per non perdermi per strada in maniera irrecuperabile.
Aver ripreso a leggere, sul serio, non a spizzichi e bocconi, è stato un incentivo notevole, ha risvegliato la voglia di mettermi a giocare con le parole, ma sono parecchio arrugginita.

A voler essere onesta fino in fondo, l’ostacolo più grande è il non riuscire a riordinare le idee: se almeno quelle fossero chiare, sarei a metà dell’opera.
Vorrei dedicarmi alla stesura di un piano editoriale un po’ più serio e concreto, scegliere una volta per tutte la strada maestra da imboccare, ma non riesco nemmeno a decidere di quale argomento voglio parlare.
L’intenzione, con le dovute “licenze poetiche”, sarebbe quella di dedicare parte del blog alla trattazione più o meno “professionale” di un qualche argomento.

Di cosa mi piacerebbe parlare?
Di linguistica, libri, autori, stilistica, traduzione, editoria, di grammatica italiana e russa, di dizione e ortografia, senza per questo rinunciare all’argomento “a piacere” e alla scrittura a ruota libera quando ne avrò bisogno.

Vorrei riprendere a tradurre con una frequenza un po’ più regolare, a fare la correttrice di bozze, l’editor e la co-autrice, vorrei avviare nuove collaborazioni con qualche sito o giornale, vorrei ricominciare a partecipare ai conscorsi letterari, a dirla tutta vorrei anche un fisico tale da potermi permettere un classico tubino nero su tacchi vertiginosi, tornare a bere litri di birra agitandomi sotto un palco il sabato sera o mangiare quintali di Nutella senza ingrassare, ma questa è un’altra storia.
Insomma, vorrei un sacco di cose ma, al momento, la mia capacità di rispettare scadenze, soprattutto se troppo incalzanti, è davvero nulla, quindi per ora mi impegnerò a fare un passo alla volta, magari partendo proprio dal blog… 😉

 
 

Rompiamo il Silenzio!

 
 

Annunci
Categorie: Blog, Buoni Propositi, Поток Сознания, Flusso di Coscienza, Libri, PolimioVita, PseudoNormalità, Rompiamo il Silenzio, Scrittura, Stream of Consciousness, Vita | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

Navigazione articolo

4 pensieri su “Io e i Buoni Propositi. #9

  1. Rompiamo in silenzio!

    Mi pare che l’andar piano sia un’ottima idea soprattutto se significa riprendere a scrivere sul blog!
    Avanti!

    Ajò

    Liked by 1 persona

  2. Il silenzio…..correggi per favore
    Mannaggia il correttore…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: