In Busta Chiusa: V – Veloce

busta-chiusa-lettera-v

 

Veloce come un bel libro

 

Sai, piccola L,
il mondo è un posto strano.
Ha tante cose bellissime, ma anche tanti difetti.
Uno dei peggiori, forse perché non c’è modo di correggerlo, è il suo sfrecciare veloce attraverso il monotono ma inesorabile ticchettio del tempo.

È difficile da spiegare, soprattutto a chi, come te, vive ancora ogni giornata come un’avventura piena di novità da scoprire, posti da esplorare, cose da imparare.
Tu stessa sembri crescere a una velocità folle e incontrollabile.
Veloce è il continuo cambiamento dei tuoi lineamenti, delicati eppure così espressivi.
Veloce è l’arricchimento del tuo fantasioso e originale vocabolario.
Veloce, ormai, è il tuo passo quando sali e scendi le scale senza neanche più appoggiare la manina al muro per non perdere l’equilibrio, proprio “come fanno i grandi”.

Molto presto il variopinto universo della zia smetterà di affascinarti, quel mondo fantastico che in realtà è solo una mansarda in cui l’accumulatrice compulsiva che c’è in me ha dato sfogo alla propria indole.
Molto presto vedrai molte delle mie cose per quello che sono realmente, cianfrusaglie, e allora forse l’aura “magica” che circonda la zia perderà un po’ della sua luce, ma vorrei che del gran caos di quei locali ricordassi una cosa in particolare: i libri, l’enorme quantità di libri.

Sono sicura che, giorno dopo giorno, sarai sempre un pochino più consapevole e più capace di costruirti da te la tua strada, ma so anche che plasmerai quella strada valutando quel che hai intorno: cose belle e cose brutte, utili e inutili, persone buone e persone cattive, atteggiamenti positivi e atteggiamenti negativi, esperienze che fanno bene ed esperienze che, pur avendo una lezione da insegnare, fanno male.

Quello che vorrei ti restasse impresso è che nessuno è perfetto, nemmeno nella cerchia dei “grandi” che tu ora vedi come invincibili, ma molto di quel che della zia ti piace, molto di quel che ho di buono deriva dal mio amore per i libri.

Tanti tanti anni fa Cicerone ha detto che “Una stanza senza libri è come un corpo senz’anima” ed è proprio questo il punto: ognuno dei circa 6000 volumi che ho “adottato” in 32 anni di vita è un tassello del caleidoscopico mosaico della mia anima.
Ogni libro è un’emozione, un ricordo, una persona, un momento, un segnalibro per fissare nella memoria un passaggio importante di un libro ben più articolato e complesso: la vita.

Non si può sapere cosa ci sia in serbo per noi nella pagina successiva, ma questa è la prospettiva con cui vorrei che continuassi a pensare alla zia, a me, anche quando il tempo ti avrà incastrata nel suo veloce e inarrestabile vorticare.
Mi piacerebbe che, proprio come me, scegliessi di conservare qualcuno dei tuoi primi libri e che, fra quelli, ce ne fosse almeno uno di quelli che ti ho regalato io, trasformato, o almeno così spero, in un segnalibro messo a contrassegno di uno di quei ricordi a cui si ripensa sempre col sorriso, in quel libro ancora tutto da scrivere che è la tua, di vita.

Ricorda, piccola L,
non importa quanto veloce il tempo e la vita mi costringeranno a correre per non perdere il passo, per non perdermi nulla di ciò che hanno da offrire: una cosa che non perderò mai sarà la capacità di mettere tutto in pausa, perfino la folle e impetuosa corsa del tempo, ogni volta che avrai bisogno di me, perché i momenti trascorsi con te sono i paragrafi del libro della mia vita che scorrono più veloci, ma anche quelli che non posso fare a meno di sottolineare con un delicato ma deciso tratto di matita, così che risaltino sul confuso e indistinto sfondo della quotidianità.

Ti voglio bene,
Zia V

 

In Busta Chiusa n. 22, un progetto di Cartaresistente
Lettera V di VeRA Marte
Illustrazioni di Davide Lorenzon

Annunci
Categorie: Blog, Поток Сознания, Чернила, Flusso di Coscienza, Inchiostro, Ink, PolimioVita, PseudoNormalità, Rompiamo il Silenzio, Scrittura, Stream of Consciousness, Vita | Tag: , , , | 20 commenti

Navigazione articolo

20 pensieri su “In Busta Chiusa: V – Veloce

  1. Pingback: In Busta Chiusa: V – Veloce — Fuochi Anarchici « Xerosignal 2

  2. Questa lettera la vorrei sottolineare in più punti, tutti quelli in cui mi ritrovo.
    La piccola L ha ricevuto un grande dono dalla zia: conoscere l’amore per i libri, una malattia contagiosissima quanto più viene vissuta dalle persone che amiamo. E ho l’impressione che questa zia conserverà sempre l’aura magica che i bambini donano a pochi fortunati.

    Piace a 2 people

    • Innanzi tutto benvenuta e grazie per aver dedicato un po’ del tuo tempo alla lettura di questo post.

      Non credo ci sia molto altro che potrei trasmettere ai miei nipotini all’infuori dell’amore per i libri.
      Tutte le mie altre passioni, come la scrittura, la cucina e la lingua russa, si esprimono e si approfondiscono proprio attraverso i libri.
      Credo di poter dire che i libri siano il mio modo di approcciarmi alla vita in ogni suo aspetto.

      Ti ringrazio per le tue parole, spero di cuore che tu abbia ragione e che l’aura magica della zia si evolva, ma senza esaurirsi mai.

      Buona giornata! 🙂

      Piace a 1 persona

      • Se ti sembra poco da offrire…!
        A presto : )

        Piace a 1 persona

        • Diciamo che in famiglia sono l’unica “malata di libri” e questo, nella maggior parte dei casi, mi fa apparire come l’elemento alienato, immaturo e poco pratico della situazione. Credo sia per questo che a volte fatico a trovare un’utilità concreta in quello che posso offrire io rispetto agli altri adulti che circondano i miei nipotini…

          Mi piace

          • I bambini sono meravigliosi e sanno assorbire tutto da noi, senza distinzioni e categorie appiccicate dagli adulti. L'”utilità concreta” non la devi trovare tu, quella si trova anche sui tutorial di youtube volendo 😉 Scherzi a parte, ti capisco, è un’eterna dicotomia e spesso chi dedica la sua vita alla cultura si sente sempre da meno rispetto a professioni più pratiche. Io sono un ossimoro vivente, un’ingegnera “malata di libri” e con accentuata sensibilità artistica (ma scarsa abilità) e invidio chi vive immerso nelle arti.

            Piace a 1 persona

            • Sai, anche l’AnarcoSocio, pseudonimo con cui identifico il mio compagno qui sul blog, è un ingegnere, e anche lui ha una spiccatissima sensibilità artistica, in particolare in ambito musicale e cinematografico.
              Mi ha sempre affascinata la mente scientifica applicata alle arti, forse perché io sono da sempre un’umanista, dedita alla linguistica e alle lingue per vocazione innata, ma con un irrefrenabile interesse per alcuni ambiti scientifici, la medicina su tutto, che mi ha portata a frequentare tre anni di biologia sanitaria all’università.

              Adoro le menti che sfidano le proprie attitudini naturali per cimentarsi anche con le passioni dell’animo. 🙂

              Piace a 1 persona

              • È sempre affascinante mischiare i due ambiti, scientifico e umanistico, ne vengono fuori menti non convenzionali.
                Dopo questo scambio di commenti mi stupirei se tua nipote non fosse affascinata dalla zia, io sono molto felice di averti incontrato grazie ai cartaresistenti ☺

                Piace a 1 persona

  3. Accidenti mi hai commosso!
    É stupenda…..

    😘😘😘

    Piace a 1 persona

  4. lois

    È un mondo quello tuo che non mancherà di affascinare la piccola L. neppure da grande, perchè 6mila libri (ma anche solo 6) racchiudono tante storie, tante avventure e tanta bellezza che nessuno potrà cancellare, neppure da grandi. È quella nipotina che cresce davanti ai tuoi occhi e che certamente (haimé, lo dico anche a me…) crederà sempre un po’ meno nella tua “magia”, da grande non potrà che averti sempre nel cuore perché le hai insegnato a scoprire la delicatezza e la forza di tutte le cose, la capacità di assaporare la bellezza della normalità. Ne sono certo. Lo credo che questi nostri nipoti dopo la magia troveranno in noi un conforto ed una certezza lungo il loro cammino che mi auguro sia costellato di tante “altre magie” consapevoli o meno per rendere la loro vita sempre una continua scoperta.
    Che non perdino lo stupore. Per aspera ad astra!

    Piace a 1 persona

    • Innanzi tutto grazie e benvenuto!

      So bene che, crescendo, si impara che i “grandi” sono esseri umani e in quanto tali sono vulnerabili e soggetti all’errore, quindi la speranza è che l’aura magica, come ho voluto definirla in questa lettera, non svanisca, ma si evolva. Dal canto mio farò del mio meglio per essere sempre vicina ai miei nipotini in quello che reputerò il miglior modo possibile per loro, quello che li faccia crescere felici e fiduciosi nella certezza che, per loro, la zia ci sarà sempre!

      Ancora grazie di aver dedicato un po’ del tuo tempo a leggermi e commentarmi, buona giornata! 🙂

      Piace a 1 persona

  5. Delicata e bellissima lettera piena di verità e amore. Avrei voluto essere una zia molto più attenta

    Piace a 1 persona

  6. Viene voglia di essere una zia così. ..

    Piace a 1 persona

    • E perché non esserlo? 😛
      Battute a parte, credo stia a noi decidere che tipo di zia, e più in generale, che tipo di persona vogliamo essere. Certo non sono così ingenua da sostenere che non ci siano fattori incontrastabili a influire sulle nostre scelte quotidiane, io ad esempio devo vedermela ogni giorno con una situazione lavorativa non troppo stabile e con i condizionamenti della mia malattia, ma sono convinta che un minimo di scelta ce l’abbiamo tutti.

      Grazie di avermi dedicato un po’ del tuo tempo e buona giornata! 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: