Ostinazione

Oggi ho preso il mio quaderno, una penna e ho iniziato a scrivere.
Non so nemmeno io quante pagine ho riempito.
Sempre la stessa frase. Sempre quelle quattro parole.
Mi infestavano la testa già da qualche giorno, e sapevo che sarebbero esplose,
solo non sapevo quando, né come.

Ho continuato a scrivere.

Con le unghie ormai conficcate nel palmo della mano,
ho continuato a scrivere.

Mi sono resa conto che mi stavo mordendo il labbro solo quando
ho sentito il sapore del sangue, ma
ho continuato a scrivere.

Con la vista appannata dalle lacrime,
ho continuato a scrivere.

Con l’intero braccio aggredito da un crampo impietoso,
ho continuato a scrivere.

Con la gola chiusa dalla rabbia,
ho continuato a scrivere.

Con l’anima squassata dal dolore,
ho continuato a scrivere.

Col cervello destabilizzato da quella ripetizione ossessiva,
ho continuato a scrivere.

Col cuore ormai buono solo per il macero,
ho continuato a scrivere.

Ho continuato a scrivere.

5 commenti

5 pensieri su “Ostinazione

  1. Le tue foto sono stupende!!!

    Mi piace

  2. Molto bella questa scrittura ostinata!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: