Articoli con tag: Fotografia

#BeLikeHenri

Henri Cartie-Bresson - Biella

 

Palazzo Gromo Losa, al Piazzo di Biella, ospita la rassegna fotografica “HENRI CARTIER-BRESSON – Collezione Sam, Lilette e Sébastien Szafran”.

Dal 20 marzo al 15 maggio 2016, saranno esposti ben 226 degli scatti con cui, nei suoi (quasi) 96 anni di vita (1908-2004), il grande fotografo francese si è fatto portavoce di un intero secolo.

Persone, luoghi, eventi, tutti molto diversi fra loro, ma tutti accomunati dall’incredibile capacità di Cartier-Bresson di “cogliere l’attimo”.
Un’abilità innata, quella toccata in sorte ad Henri, che trova modo di esprimersi in ognuna delle sue fotografie, così significative anche se, all’apparenza, immortalate in modo del tutto casuale.

Sono sempre stata affascinata dagli artisti dell’immagine, forse perché è un mezzo espressivo che mi piacerebbe saper padroneggiare un po’ meglio, ma c’è sempre tempo per imparare. Mi ha colpita molto anche scoprire la fitta rete sociale di cui Cartier-Bresson faceva parte, un nutrito gruppo di persone dedite alle arti più disparate, una lunga serie di incontri con personalità di spicco come Henri Matisse, Pablo Picasso, Francis Bacon, Edith Piaf, Alberto Giacometti e molti altri. I circoli e le associazioni culturali esistono anche ai giorni nostri, ma il clima, l’atmosfera che vi si respira non è certo la stessa.

La cosa che mi ha stupita di più, però, è stata leggere che, dopo quasi 4 decenni di intensa attività, Henri abbia dichiarato di non essere mai stato davvero interessato alla fotografia, quello che voleva era “fissare una frazione di secondo di realtà” (cit.).
Trovo che questa affermazione racchiuda tutto il suo straordinario talento.
Nessuna attenzione alla teoria e alla tecnica, solo un’immensa sensibilità e un’incontenibile passione: cosa più di questo può essere definito “arte”?

Per rendere la mostra ancora più coinvolgente, gli organizzatori hanno ideato un’iniziativa che “accompagna” i visitatori nella loro visita: hanno lanciato su Instagram (@FondazioneCRBiella) l’hashtag #BeLikeHenri.
Ognuno è libero di fotografare gli scatti che più gli piacciono e pubblicarli, in bianco e nero, sul proprio profilo utilizzando l’hashtag dedicato, rendendo così omaggio al caratteristico stile del fotografo francese.

È stato un pomeriggio diverso dal solito, conclusosi con la pioggerellina leggera che abbiamo trovato ad attenderci quando siamo usciti da Palazzo Gromo Losa, un velo sottile che avvolgeva tutto, sfumando appena i contorni del mondo. Dopo un’immersione, seppur breve, nel mondo di Cartier-Bresson, il “fotografo della realtà” non puoi fare a meno di osservare con occhi diversi tutto ciò che ti circonda, dall’irregolarità di un sampietrino mancante nel pavé di un borgo storico alle ramificazioni di un’antenna che svetta scura contro un asettico cielo bianco, dalla stanchezza nello sguardo di un anziano al sorriso contagioso di un bambino.

Un tuffo improvvisato in quella dimensione parallela in cui mi sono sempre sentita a casa, quella della creatività e dell’arte, qualunque fosse la forma prescelta per esprimerle.

Un’esperienza non programmata, un fugace sguardo a ciò che di bello è rimasto di un passato ormai lontano, a cui però mi rivolgo sempre con un pizzico di nostalgia e di affetto, una linea guida da seguire con fiducia nell’incamminarmi verso il futuro.

 
 

Rompiamo il Silenzio!

 
 

Annunci
Categorie: Arte Varia, Blog, Fotografia, PolimioVita, Rompiamo il Silenzio, Vita | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Shopping Funzionale.

Image Credit © VeRA Marte

 

Iniziano le grandi manovre.
La domenica pomeriggio, nonostante il diluvio universale, è stata dedicata a una trasferta improvvisata per procurarmi l’equipaggiamento da trasporto cibo. Si ringrazia l’AnarcoSocio per essersi accollato senza lamentele la mansione di autista-singing-in-the-rain, che nella PandaMobile non c’è il lettore CD e da qualche mese la radio ha deciso che le aggrada solo la frequenza di Radio Cuore, così oltre a guidare, il sant’uomo mi ha anche fatto da jukebox umano.

Come ormai sapete fin troppo bene, sono a dieta ferrea e rigorosa, quindi la questione pasti è una delle tante che dovrò imparare a gestire al mio rientro in ufficio, fra due settimane.
Nel male delle porzioni pesate al grammo e, ahimè, piuttosto ridotte, ho risolto con due maxi thermos per alimenti. Prove d’ingombro fatte: ci sta tutto alla perfezione, e già questo mi ha sollevata non poco.
Il prossimo passo sono le prove d’ingombro dei liquidi. Archiviato il mio vecchio thermos da 0,5 L addetto alla tisana, sono passata a due da 0,4 L in modo da potermi portare sia la tisana che il caffelatte previsto dalla colazione, che dal 3 di febbraio verrà “celebrata” alla scrivania. Alla faccia della pausa caffè fighettosa in tipico stile milanese: almeno a colazione, mangerò tre volte tanto rispetto alle colleghe, ma senza spendere niente. Ok, cappuccio e brioche alla crema sono un’altra cosa, ma sto cercando di vedere i lati positivi.
A corredare la mia collezione di thermos nuovissimi, ecco i bicchieroni di plastica da campeggio, che nei bicchierini/tappo dei thermos le fette biscottate non riesco proprio a inzupparcele, non ci passano.
Il tutto è destinato a essere portato a spasso nel mio meraviglioso zaino da escursionismo, nuovo anche lui, insieme alle posate e ai miei millemila litri d’acqua giornalieri obbligatori.
Insomma, per la fine di febbraio, metà marzo al massimo, conto, oltre alla gamba, di essere riuscita a stortarmi la schiena… Ihihih!!!

Riflettevo sul fatto che, contenuto dello zaino a parte, in effetti non sono molte le cose che mi restano da portarmi dietro.
Posto che io riesca a tener fede ai miei buoni propositi riguardanti i libri, potrei addirittura riuscire a compiere il grande passo: sostituire la maxi borsa in stile Mary Poppins con una borsa “normale”, ovvero contenente soltanto un mini-kit di sopravvivenza composto da documenti, portafoglio, salviettine, fazzolettini, UN SOLO libro, il mini blocnotes, il quadernino, un paio di penne, uno specchietto, gomme da masticare, burrocacao e crema per le mani. Una valutazione a sé verrà riservata, a tempo debito, alla gestione del materiale di russo nei giorni in cui c’è lezione e ai cosmetici, indispensabili da quando mi sono riempita di sfoghi causa farmaci. Elencate sembrano un sacco di cose, ma se ci pensate bene peso e ingombro sono davvero ridotti.

Che dire? Il ghiaccio è rotto.
Il primo passo verso la ripresa è fatto e, mentre mi domando perché il caricamento online abbia trasformato la mia fiquissima foto da moderna natura morta a orrenda sgranatura complessiva, penso a come organizzare le prossime tappe del mio ritorno al mondo esterno.

Categorie: Abisso, Blog, Buoni Propositi, Capita anche a me..., Dieta, Поток Сознания, Flusso di Coscienza, Fotografia, PseudoNormalità, Sclero, Scrittura, Stream of Consciousness, Vita | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 8 commenti

Flusso di Coscienza. #7

Image Credit © VeRA Marte

 

Soffoco. Soffoco. Soffoco.

Come sto?
Di merda!!!

La mia salute fa schifo, il morale sta esplorando le profondità della terra e l’umore è pessimo!

E così mi ritrovo a passare il sabato sera vomitando l’anima in mezzo a un’aiuola… Senza aver bevuto nemmeno una goccia d’alcol…

Nervoso. Nervoso. Nervoso.

Il mio corpo mi si sta rivoltando contro. Lo so cosa non va, ma per quanto mi sbatta non riesco a venirne fuori, perché non dipende solo da me.

Mi sento così impotente…

Ecco come vedo la mia vita in questo periodo: una strada dissestata.
I problemi e le difficoltà avanzano, lenti ma inesorabili. Strisciano dal sottosuolo fino a sollevare e crepare l’afalto. Si aprono varchi e si esibiscono in fantasiose evoluzioni per ostacolarmi.

Sono demoralizzata.

Sono demotivata.

Sono stanca. Stanca. Stanca.

Categorie: Abisso, Arte Varia, Deliri Linguistici, Поток Сознания, Чернила, Flusso di Coscienza, Fotografia, Inchiostro, Ink, PseudoNormalità, Sclero, Scrittura, Sproloqui d'Inchiostro, Stream of Consciousness, Vita | Tag: , , , | 16 commenti

Back to Italy…

E così rieccomi in Italia…

Non ci sono parole per descrivere la vacanza in Russia, quindi vi lascio a qualche fotografia…

 

Чесменская Церковь
Chiesa di Chesma

Image Credit © Vera Marte

 

Никольский Собор
Chiesa di San Nicola

Image Credit © Vera Marte

 

Цветы на Улице
Fiori sulla Strada

Image Credit © Vera Marte

 

Только в России… XD
Solo in Russia… XD

Image Credit © Vera Marte

 

Собор Петра и Павла (Петергоф)
Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo (Peterhof)

Image Credit © Vera Marte

 

Эрмитаж
Ermitage

Image Credit © Vera Marte

 

Парк на Улице Турку
Parco in Via Turku

Image Credit © Vera Marte

 

Внимание!
Attenzione!

Image Credit © Vera Marte

 

Собор Спас-на-Крови
Cattedrale del Salvatore sul Sangue Versato

Image Credit © Vera Marte

 

Всем доброго воскресенья!!!
Buona domenica!!!

Categorie: Capita anche a me..., Fotografia, Russia, Vita | Tag: , , , | 18 commenti

Ho deciso…

Image Credit © Vera Marte

 

Avevo un altro post pronto per la pubblicazione, ma all’ultimo minuto ho deciso di lasciarlo in bozza, almeno per ora.

Come alcune/i di voi avevano ipotizzato, la mia stanchezza cronica non è solo stanchezza, ma un problema di salute di cui, per l’appunto, avevo scritto nel dettaglio nell’altro post. Poi però ho capito che avevo solo bisogno di scriverne, non di sbandierarlo, ergo ho scelto di tenermelo per me.

Sono preoccupata e spaventata a morte.

Ecco. L’ho detto.
Ma averlo detto non cambia le cose: continuo a essere TERRORIZZATA.

Negli ultimi mesi la mia vita è diventata un vero e proprio incubo a occhi aperti, ma quello che mi aspetta per venirne fuori non mi appare affatto incoraggiante.

E allora ho deciso di non pensarci e guardare il cielo, almeno per un po’, almeno fino al prossimo controllo.

Ho deciso che devo uscire di più.
Ho deciso che devo leggere di più.
Ho deciso che devo dedicare più tempo alle persone che amo.
Ho deciso che devo fotografare di più.
Ho deciso che devo sorridere di più.
Ho deciso che devo scrivere di più, tanto di più.

 

Ho deciso di non pensarci.
E guardare il cielo.
Almeno per un po’.

Categorie: Abisso, AnarcoFamily, Arte Varia, Blog, Capita anche a me..., Che Schifo!, Dieta, Поток Сознания, Чернила, Flusso di Coscienza, Fotografia, Inchiostro, Ink, PseudoNormalità, Sclero, Scrittura, Strano Pianeta, Stream of Consciousness, Vita | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Missione Burocrazia: Compiuta!

 

Fanciulle e fanciulli, ieri ho ritirato i visti, dunque è ufficiale:

Fuocherella Anarchica e l’AnarcoSocio
se ne vanno in RUSSIA!!!

 

E chi lo sa se torniamo…
Io ormai da mesi accarezzo languida l’idea di darmi alla macchia e svanire nell’immenso nulla slavo, ma l’AnarcoSocio, ostinato, si oppone, intestardito com’è sull’alternativa scandinava.
Vuol dire che dovrò consolarmi con la fotografia selvaggia e la vodka sfrenata, appellandomi alla Grande Madre perché affascini e conquisti anche il cuoricino del mio compare.

In fondo come si può non amare una terra che, circa mille anni or sono, scelse la propria religione a tavolino, optando per il cristianismo solo perché era l’unica che sembrava non avere nulla da dire contro l’assunzione, più o meno massiccia, di alcol.

E detto questo, ho detto tutto.
Almeno per oggi, ché sono troppo impegnata a godermi il mio primo giorno di riposo… ;D

Categorie: PseudoNormalità, Russia, Vita | Tag: , , , , , , | 18 commenti

Istantanee. #3

Image Credit © Vera Marte

 

Scorci di weekend…

Categorie: Arte Varia, Blog, Fotografia, Vita | Tag: , , , | 9 commenti

Bizzarre Imposizioni.

 

È da notare che proprio al sesso debole la società impone di resistere alle proprie inclinazioni e di vincerle, di trionfare sulla stessa natura e di padroneggiare gli istinti più imperiosi e più invincibili.

– Alphonse Karr –

Categorie: Autori, Fotografia, PseudoNormalità | Tag: , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cieli.

Image Credit © Vera Marte

 

Oggi ho poco tempo e poco da dire.
I compiti di russo da consegnare domani chiamano e, anche se sono meno indietro delle ultime settimane, non sono comunque a buon punto, anzi… Per fortuna continua a piacermi!

A proposito, devo ammettere che le mie letture stanno diventando un tantino monotematiche, ma più scopro la Russia, più mi convinco di averci vissuto una qualche vita passata. E nell’attesa di respirare aria di casa sotto il cielo pietroburghese, vi auguro un buon fine settimana lasciandovi il cielo che si vedeva ieri dal mio balcone…

Categorie: Arte Varia, Blog, Fotografia, PseudoNormalità, Russia, Vita | Tag: , , , , , , , | 9 commenti

È la Migliore.

Image Credit © Vera Marte

 

La scrittrice americana Fran Lebowitz risponde alla domanda “Perché scrive?”:

Perché è un’attività che vale la pena avere. È la migliore. Quando scrivo vivo i soli momenti buoni. Quando faccio altre cose, che poi è la maggior parte del tempo, anche se non è rapinare una banca, mi sento in colpa. Il mio fare è scrivere.

 

Ecco il motivo per cui vi assillo coi miei scleri quando non riesco a scrivere per un po’.
Non mi importa di scrivere pagine e pagine tutti i giorni, ma scrivere sì, fossero anche solo poche righe. Poi ci sono giorni in cui arrivo in stazione, mi ritrovo davanti a un cielo così, in cui il sole è solo un pallido miraggio, e mi chiedo perché devo andare in ufficio, invece di starmene a casa a dipingere parole su carta che profuma di vita vera.
Una felpa leggera, una tisana aromatica e poi nient’altro che carta, inchiostro e cielo.

Categorie: Arte Varia, Autori, Blog, Поток Сознания, Чернила, Flusso di Coscienza, Fotografia, Inchiostro, Ink, PseudoNormalità, Scrittura, Stream of Consciousness, Vita | Tag: , , , | 15 commenti

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: